Principale Innovazione Perché Elon Musk e altri miliardari della tecnologia stanno lasciando la Silicon Valley per il Texas?

Perché Elon Musk e altri miliardari della tecnologia stanno lasciando la Silicon Valley per il Texas?

Elon Musk fa un gesto mentre arriva sul tappeto rosso per la cerimonia degli Axel Springer Awards, a Berlino, il 1 dicembre 2020.BRITTA PEDERSEN/PISCINA/AFP via Getty Images



jefferson aeroplano - cuscino surreale

Ad un evento la scorsa settimana, il CEO di SpaceX e Tesla, Elon Musk, ha rivelato di essersi recentemente trasferito in Texas e di aver rapidamente trasferito il suo impero commerciale con sede in California nello Stato di Lone Star. Con una nuova fabbrica Tesla in costruzione e due strutture SpaceX sempre più affollate nello stato, non si trattava di una notizia inaspettata.

Abbiamo lo sviluppo dell'astronave qui nel Texas meridionale, dove mi trovo adesso, Musk disse durante Il giornale di Wall Street Martedì scorso il vertice annuale del CEO Council. E poi abbiamo grandi sviluppi in fabbrica appena fuori Austin.

All'inizio di quest'anno, il miliardario ha venduto due delle sue case Bel Air a Los Angeles. In ottobre, ha unito silenziosamente il suo braccio di beneficenza (Musk Foundation), fondato nel 2001 in California, con un'entità di nuova creazione ad Austin. E il mese scorso, il suo Compagnia noiosa ha pubblicato alcune offerte di lavoro ad Austin e suggerito che un'espansione potrebbe essere in arrivo nell'area.

Si ritiene che anche le rigide regole di blocco della California durante la pandemia di coronavirus abbiano incoraggiato la sua decisione. A maggio, Musk con rabbia twittato che Tesla avrebbe trasferito la sua sede in Texas (o Nevada) subito dopo che i governi locali si erano rifiutati di consentire alla società di riaprire la sua fabbrica di Fremont.

Guarda anche: Elon Musk, Tesla stanno spingendo gli operai sull'orlo dell'orlo mentre i profitti salgono

Musk non è l'unico peso massimo della Silicon Valley ad uscire dalla Bay Area.

All'inizio di questo mese, la società che ha definito la Silicon Valley che conosciamo oggi, Hewlett Packard Enterprise (HPE), annunciato che anch'essa trasferirà la sua sede ad Austin nel 2021 dopo quasi un secolo a Palo Alto.

Venerdì scorso, un altro gigante della Silicon Valley, Oracle, ha anche annunciato l'intenzione di spostare la sede ad Austin.

E in quello che assomiglia molto al percorso di Musk, il CEO di Dropbox Drew Houston ha recentemente acquistato una casa in Texas e prevede di farne la sua residenza permanente, secondo un rapporto di L'informazione lo scorso mese.

Secondo i dati della Camera di Commercio di Austin, entro novembre, 39 aziende nel settore tecnologico e in altri settori aveva finora trovato nuove case in città nel 2020. Oltre ai conglomerati tecnologici sopra menzionati, l'elenco include anche società di venture capital, startup e marchi incentrati sui consumatori, come il produttore di sigarette elettroniche Juul Labs.

Mentre la pandemia ha accelerato l'allontanamento delle aziende tecnologiche dalla Silicon Valley, la tendenza era in realtà iniziata molto prima del COVID-19 a causa degli altissimi costi della vita e degli affari della zona.

L'esodo della Silicon Valley è reale. È guidato da una serie di fattori, le tasse e il costo della vita sono due ragioni, ha detto a Braganca Elizabeth Edwards, fondatrice di H Venture Partners, una società di venture capital con sede in Ohio.

La tassa statale della California è diventata insostenibile per molti milionari, ha aggiunto. E continueranno a fare scelte finanziarie informate e a seguire le orme di Musk. Se i mercati immobiliari in forte espansione al di fuori di San Francisco sono un'indicazione, alcune persone se ne sono andate per sempre.

Il Texas non ha un'imposta statale sul reddito, sebbene le tasse sulla proprietà continuino a essere un grosso problema per le economie locali. Austin è un centro liberale nel Texas ancora rosso e ha attratto start-up e lavoratori tecnologici nell'ultimo decennio.

Altri venture capitalist hanno ancora fiducia nelle risorse impareggiabili della Bay Area per imprenditori e investitori.

Come nativo della Bay Area che ha vissuto, lavorato e studiato sulla costa orientale e in tutto il mondo, sono ancora ottimista sulla Silicon Valley, Deena Shakir, partner di Lux Capital, una società di venture capital che si occupa di tecnologie e scienze emergenti, disse all'Osservatore. Quella speciale combinazione di istituzioni educative, densità di aziende tecnologiche leader e trambusto degli immigrati è ancora unica nel suo genere.

Articoli Interessanti