Principale Innovazione Coinbase diventa pubblico: è l'inizio della fine per Bitcoin?

Coinbase diventa pubblico: è l'inizio della fine per Bitcoin?

Coinbase dovrebbe essere valutato a $ 100 miliardi.Immagini di Chesnot/Getty



Tutti gli occhi sono puntati su Coinbase mercoledì mentre lo scambio di criptovalute si prepara per il suo primo giorno di negoziazione come società pubblica sul Nasdaq con il simbolo COIN.

Il debutto sul mercato di Coinbase è un evento speciale per diversi motivi. In primo luogo, sarà la prima importante quotazione diretta del Nasdaq, un percorso insolito per le società per diventare pubbliche senza la sottoscrizione di una banca di investimento. La quotazione diretta ha iniziato a guadagnare terreno tra le startup della Silicon Valley circa tre anni fa con la quotazione di Spotify sul NYSE. La società di big data Palantir di Peter Thiel è diventata pubblica attraverso la stessa struttura lo scorso settembre.

In secondo luogo, Coinbase sarà probabilmente la più grande IPO nella storia degli Stati Uniti (sebbene una quotazione diretta non sia tecnicamente un'offerta pubblica iniziale, perché non raccoglie nuovi capitali). Martedì sera, il Nasdaq ha assegnato a Coinbase un prezzo di apertura di riferimento di $ 250 per azione, che porterebbe la società a oltre $ 65 miliardi.

Alcuni investitori rialzisti si aspettano che la valutazione effettiva superi ben $ 100 miliardi. Il clamore sta preoccupando gli investitori professionali, molti dei quali sono ancora perseguitati dall'epico crollo delle criptovalute nel 2018.

Il clamore intorno a Coinbase è in gran parte alimentato dall'aumento del prezzo in dollari delle criptovalute nell'ultimo anno. Bitcoin, ad esempio, è salito alle stelle del 900 percento negli ultimi 12 mesi. Così come Ethereum e altre importanti criptovalute. La maggior parte dei professionisti ritiene che la tendenza si invertirà presto.

Un nuovo Indagine della Bank of America America su 200 gestori di fondi ha scoperto che il 74% degli investitori istituzionali pensa che Bitcoin sia una bolla; solo il 10% crede che la criptovaluta supererà quest'anno.

In un rapporto di ricerca del mese scorso, la banca ha affermato che la volatilità di Bitcoin lo rende un meccanismo di pagamento poco pratico o una risorsa per conservare il valore. Non c'è una buona ragione per possedere Bitcoin a meno che non si vedano i prezzi salire, afferma il rapporto.

Anche se le entrate di Coinbase sono aumentate negli ultimi 12 mesi, la società ha poche o nessuna possibilità di soddisfare le aspettative di profitto future che sono incorporate nella sua valutazione ridicolmente alta prevista di $ 100 miliardi, ha affermato David Trainer, CEO della società di ricerca sugli investimenti New Constructs. sopra MarketWatch .

Tuttavia, ci sono rialzisti che credono che Coinbase che diventa pubblico potrebbe consolidare ulteriormente la fiducia in Bitcoin come risorsa legittima.

Coinbase è un pezzo fondamentale dell'ecosistema cripto ed è un barometro per la crescente adozione mainstream di bitcoin e criptovalute per i prossimi anni a nostro avviso, ha scritto l'analista di Wedbush Dan Ives in una nota di ricerca martedì.

Coinbase è stata fondata nel 2012 (quando Bitcoin costava meno di $ 10) dall'imprenditore di 28 anni Brian Armstrong e dall'ex banchiere di Goldman Sachs Fred Ehrsam. Armstrong, che è l'amministratore delegato dell'azienda, è diventato un miliardario alla fine del 2018 per la prima volta dopo un anno di selvaggio trading di criptovalute. Il suo attuale patrimonio netto è di 6,5 miliardi di dollari, secondo Forbes.

Articoli Interessanti