Principale Arti La Brooklyn Academy of Music ha dato al suo ex presidente un bonus per l'alloggio di $ 968.000

La Brooklyn Academy of Music ha dato al suo ex presidente un bonus per l'alloggio di $ 968.000

Peter Jay Sharp building, parte della Brooklyn Academy of Music il 18 maggio 2020.John Lamparski/Getty Images



Dall'inizio della pandemia, molti musei e altri luoghi d'arte sono stati costretti a chiudere i battenti e a riconsiderare come rimanere a galla finanziariamente, molte istituzioni hanno iniziato a considerare la pratica di togliere l'arte dalle loro collezioni per raccogliere fondi. Questo concetto è stato soddisfatto con critiche accese da coloro che sostengono che i musei possono trovare fonti di reddito altrove e, ripetutamente, istituzioni di alto profilo stanno dimostrando di avere sicuramente fondi che potrebbero utilizzare in modo diverso. Giovedì il New York Times segnalato che Katy Clark, l'ex presidente della Brooklyn Academy of Music, ha ricevuto la metà del prezzo di acquisto di una casa a Prospect Park da $ 1,9 milioni come bonus per l'alloggio quando è entrata a far parte dell'organizzazione.

Price ha lasciato il suo posto di presidente dopo soli 5 anni alla BAM, ma lo stipendio estremamente generoso che ha ricevuto è tutt'altro che raro nel mondo dell'arte e della cultura. Il Metropolitan Museum of Art attualmente fornisce a Residenza sulla Fifth Avenue per il suo presidente e amministratore delegato Daniel H. Weiss; questa è una pratica che il museo mantiene da anni. Allo stesso modo, il Los Angeles Times recentemente segnalato che il Los Angeles County Museum of Art avrebbe venduto la casa da 2,2 milioni di dollari del suo direttore (che il museo aveva pagato) per raccogliere fondi per il museo.

Non c'è niente di tecnicamente sbagliato nel fornire ai leader istituzionali un compenso generoso, ma in un periodo così terribile come quello prodotto da COVID-19, musei e organizzazioni simili dovrebbero destinare tutte le risorse possibili per proteggere il personale e garantire che l'organizzazione stessa non si chiude. Se i musei famosi sono disposti ad acquistare case multimilionarie per i loro presidenti, ma non sono disposti a pagare al personale un salario dignitoso, ciò indica che c'è qualcosa di profondamente sbagliato nell'industria nel suo insieme.

Articoli Interessanti