Principale Politica Ben Carson: dì no a Hillary Clinton e a Lucifero

Ben Carson: dì no a Hillary Clinton e a Lucifero

Ben Carson.(Foto: Alex Wong/Getty Images)



CLEVELAND - Il neurochirurgo in pensione Ben Carson ha fatto forse l'attacco più originale a Hillary Clinton della seconda notte della convention repubblicana, legandola al famoso organizzatore di sinistra Saul Alinsky e, per estensione, al Principe delle Tenebre.

Carson, un rinomato medico e devoto avventista del settimo giorno, ha notato che Clinton ha scritto la sua tesi di laurea al Wellesly College su Alinsky, autore del famoso manuale rivoluzionario Regole per i radicali . Ha anche sottolineato che Alinsky ha reso omaggio a Lucifero nell'epigramma di quel trattato come il primo radicale conosciuto dall'uomo.

Uno dei suoi eroi, i suoi mentori era Saul Alinsky, ha detto Carson, il nome che provocava fischi dagli spalti alla Quicken Loans Arena. Questo era qualcuno che ammirava molto e che in seguito influenzò tutte le sue filosofie.

Eleggeremo come presidente qualcuno che abbia come modello qualcuno che riconosca Lucifero? Pensaci, continuò.

Lo contrapponeva a ciò che sosteneva essere la pietà e la fede intrinseca dell'America in una divinità giudaico-cristiana.

Questa è la nazione in cui il nostro documento di fondazione, la Dichiarazione di Indipendenza, parla di alcuni diritti inalienabili che provengono dal nostro creatore, ha detto. Questa è una terra in cui il nostro impegno di fedeltà dice che siamo 'una nazione sotto dio'. Questa è una nazione in cui ogni moneta nella nostra tasca e ogni banconota nel nostro portafoglio dice 'In God We Trust'.

Carson ha profetizzato conseguenze nefaste se gli Stati Uniti consentissero al programma progressista secolare di prevalere.

Se continuiamo a permettere loro di togliere Dio dalla nostra vita, Dio si allontanerà da noi. Non saremo benedetti e la nostra nazione andrà a rotoli. Saremo responsabili di questo, ha detto.

Divulgazione: Donald Trump è il suocero di Jared Kushner, editore di Braganca Media.

Articoli Interessanti